I Centenari della Penisola di Nicoya

19/07/2017

Centenari Nicoyanos sorprendono specialisti che svolgono studi sulla longevità

 

Caso di una donna  che sta in piedi a 102 anni e ha avuto 12 figli.

Un altro studio di una tica  che non soffre di malattie a 106 anni.

Persone con più di 100 anni, ma non in cattive condizioni di salute o di mente indebolita. “Questo riassume ciò che fino ad ora hanno visto gli specialisti dell’Ospedale Nazionale di Geriatria nei primi giorni dello studio cerca di determinare le caratteristiche dei centenari cittadini. Il progetto è iniziato la scorsa settimana nella Penisola di Nicoya, Guanacaste, già precedentemente studiato il tema della longevità in questa regione.

I ricercatori hanno già visitato 14 persone nelle loro case e hanno scoperto che tutti loro sono lucidi, camminano da soli e riescono a vedere e sentire meglio di molti altri adulti più anziani.Una delle persone più sorprendenti è stata Maria Norberta Marchena Diaz, 102 anni. Questa costaricense aveva 12 bambini  Un altro caso sorprendente è stato quello di Crecencia Perez Carrillo, 106 anni, e quando gli è stato chiesto come si sentiva: “Sto bene, tutto quello che ho è la vecchiaia.” Spiritualità e il sostegno della famiglia potrebbero essere la chiave Secondo Fernando Morales, direttore del National Hospital di Geriatria e coordinatore dello studio, per ora sono riusciti a vedere alcuni fattori comuni a tutte queste persone studiate: la spiritualità (per lo più cattolici, ma anche protestanti), un forte sostegno alla famiglia e semplicità.

 

La maggior parte di questa popolazione ha dedicato la sua vita al campo e molti hanno un regime di pensione non contributiva (RNC). Secondo Morales, non possono essere condivisi immagini o fotografie di questi casi eccezionali, in quanto sono sotto protocollo di ricerca e il comitato per la ricerca Sanitario Nazionale (Conis) non L’ha ancora consentito. La prima fase di questo progetto è in Guanacaste. Poi il processo riguarderà altre parti del paese.  L’Istituto Nazionale di Statistica e Censimento (INEC) indica che ci sono 626 centenari in Costa Rica, la maggior parte delle quali si trova nella provincia di San José.

VIVERE FINO A 100 ANNI, COME NELLA PENISOLA DI NICOYA

Da sempre come vivere fino a 100 anni, è un fenomeno che affascina studiosi di ogni angolo del pianeta, che scrupolosamente indagano su quale sia la formula magica, il famosissimo elisir di lunga vita  in quelle che sono state chiamate le “Blue Zone”, come nella Penisola di Nicoya in Costa Rica.

Nella Penisola di Nicoya un uomo di 60 anni ha il doppio delle possibilità di raggiungere i 90 anni rispetto a un uomo della stessa età che vive in Europa o negli stati Uniti.

La famosa Penisola di Nicoya in Costa Rica è conosciuta per la mortalità più bassa del mondo, e tutti sono d’accordo su un fatto: se si vive, così tanto è anzitutto perché si conduce uno stile di vita sano e salutare, con una dieta, comunemente priva di carne, e in compenso ricca di cereali, legumi, frutta e verdura, e felicità.

Ridere, ridere, ridere, sempre e spesso, poiché le risate alleviano lo stress e riducono il rischio di malattie cardiovascolari.

Focalizzare il motivo per il quale ci si sveglia al mattino, sapere di essere amati e la sensazione di essere amati e ciò che ci fa vivere ogni giorno.

Non stancarsi ma di imparare cose nuove, di esplorare, di fare nuovo cambiamento e imparare nuovi hobby, allenare il cervello è ciò che ci manterrà una mente chiara in età avanzata.

Imparare a lasciare il passato nel passato, imparando a essere ottimisti concentrandosi sul presente futuro.

Camminare molto perché una buona intensità di esercizio fisico regolare e rafforza il sistema cardiovascolare.

Imparare a mangiare bene e salutare mangiando più verdure che sono ricche di fibre, antiossidanti, e con basso contenuto di calorie, permettono così di mantenere il peso normale, e la glicemia e il colesterolo sotto controllo.

Questi sono alcuni facili consigli per arrivare semplicemente a vivere fino a 100 anni, come nella penisola di Nicoya in Costa Rica dove gli abitanti, centenari e non solo, sono predisposti naturalmente al sorriso, sono molto gioviali, d’umore costante, anche quando hanno problemi di qualsiasi genere.

I Ticos, come sono chiamati gli abitanti della Costa Rica non sono mai arrabbiati, non sono attaccati dall’ansia, e dall’impazienza, ma al contrario, sono sempre sereni e forse il loro segreto sta proprio nella loro inconsapevole felicità.

Tutti noi siamo alla ricerca della longevità e forse, imparando da queste persone la capacità di reagire alla vita in modo positivo, oltre ad assumere il giusto vitale e sano cibo, potremmo prevenire, invece che curare, e arrivare a ottenere un benessere che ci porterà a vivere fino a 100 anni sani e soprattutto felici.

17 Luglio 2017

Studio del  Hospital Nacional de Geriatría

FONTE: La Nación, New Traveler Costa Rica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *