Parco Nazionale di Palo Verde

12/07/2017

Il Parco Nazionale di Palo Verde, è un parco nazionale della Costa Rica, ed è parte del Tempisque Conservation Area, nel cuore della regione più secca del Costa Rica, alla foce del Rio Tempisque nel Golfo di Nicola che contiene gran parte della zona e copre una superficie di 45.492 acri e si trova nella provincia di Guanacaste 30 km a ovest di Canas.

Traghetto con turisti sul fiume Tempisque

La regione circostante è in gran parte composta da foreste secche tropicali, e il Parco si concentra sulla pianura alluvionale, paludi, creste calcaree.

Il parco prende il nome dal verde stick (bastone verde) che conserva il suo arbusto brillante di colorazione verde tutto l’anno.

È stato dichiarato rifugio della fauna selvatica nel corso del 1970, oltre 60 differenti specie di uccelli utilizzano lo stagno come una sosta migratoria. In seguito il parco è stato dichiarato un parco nazionale e opera sotto l’agenzia governativa chiamata MINAE, Ministero della Energia e Ambiente.

È contemporaneamente una spettacolare area umida e uno dei migliori esempi di foreste secche tropicali rimanenti ovunque nel mondo. Questa doppia natura è il risultato della inondazione del fiume Tempisque su terreni situati in una regione climatica relativamente arida. Il parco, come molti nel sistema della Costa Rica, consiste in gran parte di pascoli ricostruiti. Fortunatamente, nel caso di Palo Verde, i Ranch che precedevano il parco erano un pò diversi dai falchi selvaggi degli altopiani vulcanici. Il calcare sottostante e il clima più asciutto della regione hanno dato origine a foreste native dove gli alberi erano più sparsi e c’era più erba e foraggio nell’ecosistema naturale.

Gli uccelli sono la più grande attrazione del Parco Nazionale di Palo verde. Nella stagione delle piogge le acque alluvionali del Río Tempisque formano estese paludi che accolgono uccelli migratori. Invece nella stagione secca da dicembre a maggio (chiamata estate in Costa Rica) le paludi si riducono a macchie isolate e piscine, e gli uccelli migratori partono per la nidificazione.

Il Río Tempisque come è noto fornisce un luogo sicuro per Aironi Guardabuoi, Roseate Spatole, legno Cicogne, Aironi Green-backed, anhingas, aironi bianchi maggiori, e Black-crowned Night-Aironi per riprodursi. Altri tipi di volatili che ci si può aspettare di vedere nel parco sono per esempio l’Ibis bianco, il Mignattaio, il Fischione americano, Mestolone, e il Blue-winged Teal.

Una delle migliori strategie per avvistare le molte specie di mammiferi che il parco protegge è quella di avvicinarsi ad una fonte d’acqua. Si possono avvistare scoiattoli, scimmie urlatrici, coati, Cervo dalla coda bianca, scimmie Cappuccino.

Scimmia Cappuccino nella Riserva di Palo Verde

L’attività del  Birdwatching è migliore nella stagione secca, perché ci sono molti migranti che arrivano dai paesi del nord per sfuggire alla neve nel mese di dicembre a maggio.

Aprile porta le prime piogge, le foglie cominciano a germogliare dai rami degli alberi spogli come inondazioni inzuppare le pianure alluvionali che alimentano il bacino Tempisque, attirando decine di migliaia di anatre migratorie.

Senza dubbio, il birdwatching è il sorteggio principale per i visitatori del parco, ed è particolarmente bello perché c’è ben poca vegetazione ad ostacolare la vista della fauna. Inoltre, molti uccelli migratori fanno strada in questa regione durante i mesi estivi.

Il Parco Nazionale di Palo Verde è costituito da un insieme di diversi habitat di pianure alluvionali, fiumi e delimitato da una fila di colline calcaree.

Questa zona è soggetta a inondazioni stagionali di grande entità. Durante la stagione delle piogge a causa di scarso drenaggio naturale che ha la pianura, la zona è allagata a causa dell’azione combinata di pioggia, le maree e inondazioni lungo i fiumi Tempisque e Bebedero. Talvolta, l’intera area diventa una vasta laguna.

Un ‘esemplare di Airone bianco maggiore nel Parco Nazionale di Palo Verde.

Il Parco Nazionale di Palo Verde protegge una parte di quella che si chiama la pianura Río Tempisque, uno straordinario habitat, tra cui le paludi d’acqua dolce e d’acqua salata, le foreste decidui, sempreverdi; e le paludi di mangrovie.

Le paludi sono un punto di sosta estremamente importante per gli animali migratori e nel mese di gennaio e febbraio si può trovare la maggiore concentrazione di uccelli marini in America Centrale. Molti uccelli del parco migrano nella regione durante la stagione secca, incluse le cicogne, le ghiandole, ibis, i grebes e le spoonbills. L’isola di Pajaros (Isla de Pajaros), nel mezzo del fiume Tempisque, è particolarmente accattivante in quanto ospita numerose specie di uccelli esotici. L’isola è il più grande sito di nidificazione per i night-aironi neri incoronati in Costa Rica e vanta altre esotiche viarie come il grande curassow, toucans e macaws. Il settore Catalina del parco, nell’area nord-est, contiene interessanti foreste primarie, ma senza sentieri per sé. È comune vedere animali come i pizoti, i querques, i pecari, i coati, i cervi bianchi, le scimmie macchiate, le scimmie a faccia bianca, le iguane e molti altri.

Palo Verde è uno dei luoghi più ecologicamente diversi del paese; Ci sono circa 15 habitat che vengono creati dalla topografia, condizioni del terreno, compreso il drenaggio, dai fiumi e dall’effetto delle maree.

Nelle paludi si possono osservare specie di piante acquatiche come la Tifa, la Trista, l’erba Gamalote e Platanillo. Nelle colline abbondano cactus, c’è anche il lignum vitae, albero di legno pregiato in grave pericolo di estinzione.

Le specie osservate tra quelle acquatiche e terrestri raggiunge il numero di 279, anche se questo numero potrebbe salire a 300, dal momento che almeno 40 altre specie sono state osservate in luoghi vicini.

La Bird Island, 2,3 ettari di terreno situata di fronte al parco, è estremamente importante perché è la più grande colonia del paese, essendo una zona di nidificazione, l’airone rosa, l’airone e l’airone guardabuoi.

Alcuni dei mammiferi più abbondanti sono le scimmie urlatrici, scimmie faccia bianca, procioni, cervi, scoiattoli rossi, istrici e coyote, mentre i coccodrilli sono stati osservati lunghi fino a 5 metri.

Le sistemazioni sono disponibili presso la stazione di ricerca in un dormitorio che fornisce pasti della giornata, oppure si possono fare gite di un giorno tramite Tour Operator locali, o partendo dalla vicina Liberia, che offre anche autobus o taxi trasporto all’ingresso del parco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *