Trasferirsi in Costa Rica: residenza temporanea e permanente

12/06/2012

Sono sempre di più le persone che decidono di trasferirsi in Costa Rica. E’ quindi importante informarsi su quelle che sono le normative che regolamentano l’immigrazione nel paese. Nel marzo del 2010 è stata approvata la Ley General de Migracion y Extranjeria (legge n. 8764) che disciplina l’ingresso, il soggiorno e l’uscita degli stranieri del territorio del Costa Rica, in base alle disposizioni della Costituzione, i trattati e gli accordi internazionali debitamente firmati, ratificati ed entrati in vigore. La materia che regolamenta l’immigrazione in Costa Rica, prima suddivisa tra diversi organi, è ora affidata al Consejo Nacional de Migracion, un organo amministrativo del Ministerio de Gobernacion, Policia y Seguridad Publica e della sua Direccion General de la Migracion y Extranjeria.

VISITATORE O TURISTA

Le persone che decidono di visitare il Costa Rica devono presentare un passaporto valido, in buono stato, avente data di scadenza almeno 30 giorni dopo l’ingresso nel paese. Inoltre devono presentare il biglietto aereo di ritorno. Il loro soggiorno all’interno del paese può durare fino ad un massimo di novanta giorni. Terminato questo periodo, se la persona decide di rimanere all’interno del paese deve presentare domanda all’Ufficio dei permessi temporanei del Dipartimento di Migrazione. I visti non sono solitamente estesi se non per casi speciali che vengono valutati di volta in volta. Nel caso in cui si decida di rimanere nel paese senza avere avuto il rinnovo del visto si possono avere dei problemi al momento di lasciare il paese o, in caso di successivo ritorno, può esserne negato l’accesso.

Sono diversi i tipi di residenza riconosciuti in Costa Rica, tutti riconducibili alle macro categorie di Residenza temporanea e Residenza Permanente.

RESIDENZA TEMPORANEA

La legge prevede che possa essere rilasciata un’autorizzazione di ingresso e permanenza in Costa Rica per un periodo da sei mesi a due anni. Le categorie di persone che possono usufruire di questa autorizzazione sono:

  1. Il coniuge di cittadino del Costa Rica
  2. I religiosi delle religioni che devono essere accreditati presso il Ministerio de Relaciones Exteriores y Culto.
  3. Gli agenti, i rappresentanti, i dirigenti ed il personale tecnico di imprese con sede in Costa Rica ed i loro coniugi e figli.
  4. Gli investitori
  5. Gli scienziati, i professionisti, gli stagisti ed i tecnici
  6. Gli atleti regolarmente accreditati presso il Consejo Nacional del Deporte y la Recreaciónn
  7. I giornalisti ed il personale delle agenzie di stampa
  8. I rentisti o affittuari
  9. I pensionati.

RESIDENZA PERMANENTE

Possono acquisire lo status di residenti permanenti e quindi rimanere a vivere in modo stabile in Costa Rica coloro che hanno ottenuto una residenza a tempo indefinito.  Possono ottenere tale residenza:

  1. Le persone che, insieme al coniuge o ai familiari consanguinei di primo grado, abbiano beneficiato di una residenza temporanea di almeno tre anni consecutivi
  2. Le persone che sono parenti di primo grado per consanguineità con un cittadino costarricense
  3. Le persone a cui viene riconosciuto lo status di rifugiato politico dalla Comisión de Visas Restringidas y Refugio

La normativa che regola la residenza in Costa Rica è in continuo divenire e soggetta a continue modifiche. L’unico modo per non incorrere in errori è quello di verificare le eventuali variazioni controllando il sito ufficiale (in lingua spagnola) della Direzione Generale dell’Immigrazione in Costa Rica. Oppure le informazioni fornite dal Consolato Generale del Costa Rica in Italia o dall’Ambasciata d’Italia in Costa Rica.

2 risposte a “Trasferirsi in Costa Rica: residenza temporanea e permanente”

  1. Maurizio Bedeschi ha detto:

    Ho 70 anni pensionato ma ancora attivo nell’ambito creativo ( moda-uomo-bambino) e nel settore Ristorazione -Bar da molti anni ho desiderio di visitare COSTARICA perché ci vive il figlio di un caro amico che tra poco arriverà in Costarica a trovarlo e si fermerà lì per 3 mesi
    Mi piacerebbe raggiungerlo appena potrò e….magari trovare una situazione per mettere a disposizione il mio saper fare ????

  2. Maurizio ha detto:

    Mi è stato detto,a nzi scritto, che per avere la residenza temporanea in CR, occorre: “contratto di affitto o titolo di proprietà o dichiarazione di domicilio rilasciata da un residente, in quest’ultimo caso necessita la fotocopia della carta d’identità’ del residente”. Voi cosa sapete dirmi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *