Investire in Costa Rica: benefici fiscali e accordi commerciali

20/03/2012

In Costa Rica non è prevista una legge che regolamenti gli investimenti stranieri diretti (IDE). Gli investitori locali e quelli stranieri, in questo modo, godono dei medesimi diritti e degli stessi livelli di protezione. Il CINDE (Coalición Costarricense de Iniciativas de Desarrollo), organizzazione privata, senza scopo di lucro e apolitica, è l’ente incaricato di promuovere gli investimenti in Costa Rica. Negli ultimi 25 anni è riuscito ad attirare nel paese oltre 200 multinazionali tra cui Intel, Procter and Gamble, Hospira, Baxter, St Jude Medical, Western Union e molti altri.

I settori che hanno registato un forte incremento negli ultimi anni sono quelli informatico e farmaceutico. Due settori caratterizzati da un alto contenuto tecnologico che sono riusciti a crescere esponenzialmente grazie all’arrivo, per il settore informatico, della multinazionale INTEL che ha favorito lo sviluppo di un indotto di imprese specializzare nella produzione software, hardware ed elettronica in generale e, per il settore farmaceutico, della multinazionale ABBOTT.

Il Costa Rica offre incentivi all’investimento nel settore manifatturiero ed in quello dei servizi tramite il Regime di Zona Franca, un’area doganale e fiscale extraterritoriale dove è possibile svolgere attività manifatturiere e di produzione destinate all’estero e godere di esenzioni e benefici fiscali.

Le imprese del settore manifatturiero possono anche contare sugli incentivi offerti dal Regime di Perfezionamento Attivo. Il Perfezionamento attivo è un regime doganale che consente alle merci di entrare nel territorio nazionale con la sospensione di tutti i tipi di dazi e tasse oggetto di garanzia. Tali beni però devono essere ri-esportati entro i termini stabiliti nei regolamenti e nelle disposizioni.

Restrizioni agli investimenti stranieri sono invece previste nei settori che per il loro carattere strategico sono dati in concessione allo Stato come: lo sfruttamento delle miniere, lo sfruttamento e la distribuzione delle acque, la raffinazione e vendita di petrolio, idrocarburi ed energia elettrica, l’import e la produzione e l’utilizzo di alcool etilico.

ACCORDI COMMERCIALI CON GLI ALTRI PAESI

L’economia del Costa Rica è fortemente orientata ad una crescente apertura nei confronti del commercio internazione e degli investimenti diretti esteri (IDE). Questo è favorito anche dai numerosi accordi di libero commercio sottoscritti in questi anni con diversi paesi del continente americano (soprattutto con Messico e Cile). Tra questi accordi c’è anche quello di Libero Commercio firmato con Panama e quello con gli Stati Uniti (chiamato CAFTA), entrato in vigore il 1° gennaio 2009 dopo un travagliato percorso legislativo per l’adeguamento della normativa interna e le tante polemiche che ha suscitato. Nel 2010 sono stati siglati accordi commerciali con Cina e Singapore, ma questi devono ancora essere ratificati dall’Assemblea legislativa. Sempre nel 2010 l’Unione Europea e l’America Centrale hanno concluso i negoziati per un accordo di associazione biregionale che prevede un’intesa sul libero commercio. Questo accordo favorirà ulteriormente l’interscambio commerciale tra Costa Rica e Unione Europea che già oggi si attesta al 45% dell’interscambio globale UE / paesi centroamericani.

PERCHE’ INVESTIRE IN COSTA RICA

Come viene spiegato sul sito del CINDE, attualmente oltre 200 aziende multinazionali operano in Costa Rica e possono contare su una forza lavoro giovane e di talento. In media il 95% dei dipendenti delle imprese multinazionali sono locali. Il clima aziendale è ottimo perché basato su una rinomata tradizione democratica, su una costante stabilità economica e politica. In Costa Rica poi il 93% dell’energia è rinnovabile ed i costi dell’elettricità sono bassi. Per finire, la qualità della vita in Costa Rica è alta essendo il paese più sicuro dell’America Latina ed uno dei primi cinque che rispettano l’ambiente.

16 risposte a “Investire in Costa Rica: benefici fiscali e accordi commerciali”

  1. michele ha detto:

    Siamo operatori del settore ittico, e tutto cio’ che concerne e per noi importante. Pecse fresco, congelato, lavorato, ecc, ecc.Contatti con primarie aziende cerchiamo, per sviluppo reciproco.

  2. Simone ha detto:

    Salve,sono interessato ad intraprendere un’attività in Costa Rica (settore ristorazione-bar/enoteca).Non ho paricolari esperienze nel settore,ma molto entusiasmo e volontà…qualcuno può darmi qualche dritta sui primi passi da fare?grazie molte
    Simone

  3. Angelo ha detto:

    Ciao, ho un’impresa di costruzioni di impianti, in special modo faccio lavori per conto Enel, telefonici e da un paio di anni anche fotovoltaici. Ho pensato diverse volte di trasferirmi in Costa Rica, pensate che possa inserirmi con la stessa tipologia di lavori?

    • Gianni ha detto:

      Ciao, il mio nome è Gianni e con la nostra società forniamo servizi personalizzati con assistenza legale al fine di evitare inutili delusioni o sbagliare indirizzo trasferendosi in questo meraviglioso Paese, per saperne di più contattaci senza impegni al nostro sito web http://www.florymarcostarica.com
      Ciao e pura vida!

  4. emanuela ha detto:

    Ciao, sono un architetto libero professionista c’è una possibilità lavorativa in costa rica per un architetto senior’

    • Gianni ha detto:

      Ciao Emanuela il mio nome è Gianni e vivo in Costa Rica da molti anni dove mi occupo di costruzioni ecosostenibili e tramitazioni di imprese e privati. Sarò più che lieto d’esserti di aiuto. Per tutti i contatti ti lascio il nostro sito web, http://www.florymarcostarica.com
      Arrivederci e pura vida!

  5. massimo ha detto:

    sono un odontotecnico vorrei trasferirmi in costa rica con tutta la famiglia se poi non riesco a fare il mio mestiere potrei investire su altre attivita come posso fare’vorre rispondetemi grazie

  6. luciano ha detto:

    Ciao, sono interessato ad aprire un ristorante in costa rica se c’è qualcuno che vive li e sa dirmi come fare mi può contattare grazie.

    • luciano ha detto:

      Ciao, sono un ristoratore da 25 anni, mi rivolgo a qualcuno che già vive li, vorrei investire in Costa Rica se qualcuno mi sa dare delle dritte scriveteci, sono disposto anche ad un eventuale società.

      • alessio bertoli ha detto:

        ho un ristorante italiano in centro a liberia a 30 m dal mare in una casa storica se t interessa contattami

  7. dionne ha detto:

    Ciao io sono interessati a comprare un bar in costa rica, e me serve qualcuno q poi me dare una mano grazie.

  8. roberta ha detto:

    Ciao sono Roberta, la prima volta che sono stata in Costa Rica è stato nel 2001,mi sono innamorata dei tramonti sul Pacifico, e vorrei vivere li! Vorrei creare un orto sinergico nella penisola nord anche se il clima è più secco rispetto alla parte sud, ed una club haus dove chi vuole possa fare pic nic o consumare i nostri prodotti stando tutti in compagnia e godendo di un panorama meraviglioso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *