LA PASQUA

12/04/2017

La settimana santa è sicuramente il periodo di festa più sentito in Costa Rica e comprende praticamente tutta la settimana che anticipa la domenica di Pasqua. Se in Italia la domenica pasquale e il lunedì dell’Angelo sono i giorni festivi, qui sono il giovedì e il venerdì santi.
Il paese, in questa settimana, rallenta notevolmente tutte le sue attività: le scuole chiudono, gli uffici pubblici e le banche offrono i servizi essenziali, i negozi chiudono o propongono orari ridotti, i dipendenti privati lavorano fino al mercoledì.
La settimana santa corrisponde anche ad uno dei periodi di ferie obbligatorie per i lavoratori, molti dei quali prendono d’assalto le spiagge. Molte famiglie, invece, si trasferiscono in qualche pensione e hotel anche a pochi chilometri da casa, per festeggiare e riposare.
Chi invece, per vari motivi, rimane a casa, per buona parte della settimana va in letargo: uniche attività, mangiare, dormire e vedere la tv che in questo periodo propina tutti i film sulla vita di Gesù: Gesù di Nazareth, Barabba, I 10 comandamenti, Jesus Christe Superstar, Bernadette di Lourdes…e tutti gli altri!
Una particolarità: dal primo minuto di giovedì alle 23.59 di venerdì è proibita la vendita di tutti i tipi di alcolici nei bar, nei ristoranti, nelle liquorerie, nei supermercati. Questi ultimi hanno l’obbligo di coprire gli scaffali di questi prodotti e impedirne l’accesso ai clienti.

 

A Pasqua la bontà si unisce alla solidarietà!

Equa ripartizione dei benefici: è questo il principio che nel 1995 si è concretizzato con Coop nella linea Solidal, cibi e prodotti non alimentari acquistati nei Paesi in via di sviluppo, senza la necessità di intermediari.
La linea Solidal Coop intende offrire opportunità di sviluppo autonomo ai produttori in condizioni di svantaggio. Attraverso la certificazione Fairtrade, vengono garantiti ai produttori prezzi stabili, prefinanziamenti agevolati e contratti di acquisto di lunga durata: strumenti utili per la lotta alla povertà e per il rafforzamento dei produttori sui mercati locali nel nome di un futuro migliore. Fairtrade inoltre promuove la biodiversità, la varietà delle produzioni nazionali e il valore delle tradizioni locali favorendo la diffusione di prodotti a minor impatto sociale e ambientale.
La linea Solidal Coop include una vasta gamma di prodotti confezionati e freschi di alta qualità attestata dal marchio Coop, che ne garantisce anche la convenienza, la sicurezza e il rispetto della Coopecañera (Costa Rica).

La Cooperativa Cañera de San Ramón R.L. nasce nel 1972 a San Ramón de Alajuela, in Costa Rica. Ad oggi possiede un solo zuccherificio, il più piccolo dell’intero paese, con una capacità produttiva annuale di 6500 tonnellate di zucchero di eccellente qualità. Nel periodo della raccolta (che va dal mese di gennaio al mese di maggio) sono impiegate nell’attività circa 100 persone, mentre nel restante periodo dell’anno sono 40. Il sistema Fairtrade ha permesso alla cooperativa di entrare nel mercato internazionale e ai soci di incrementare il prezzo di vendita della canna da zucchero. Inoltre ha permesso di incrementare il capitale sociale della cooperativa e ciò si è tradotto in una crescita esponenziale del volume di esportazione.

Coopeagri (Costa Rica). La Cooperativa Agrícola Industrial y de Servicios Múltiples El General è formata da migliaia di piccoli produttori di caffè e canna da zucchero, ed è proprietaria di uno dei più grandi zuccherifici della regione di San Isidoro del General. CoopeAgri nasce nel 1962 per iniziativa di 391 associazioni per risolvere i problemi di industrializzazione e commercializzazione del caffè che dovevano affrontare i piccoli e medi produttori della zona di Pérez Zeledón. La missione della cooperativa, che ha ricevuto la certificazione Fairtrade nel 1994, è quella di utilizzare la ricerca, le tecnologie e le risorse umane per produrre zucchero e caffè di alta qualità, offrendo un eccellente servizio ai consumatori e assicurando, così, lo sviluppo di una comunità forte per i suoi membri.
Ed anche a Pasqua è possibile sostenere il commercio equo e solidale scegliendo le uova di cioccolato solidal Coop: la bontà del cioccolato, al latte o fondente, si unisce al valore etico dell’acquisto solidale.

Acquistando questi prodotti si contribuisce a sostenere e promuovere lo sviluppo economico e sociale delle comunità in cui operano le cooperative o i produttori di molti paesi tra cui la Costa Rica.

VACANZE DI PASQUA IN COSTA RICA

Le aree protette della Costa Rica sono, oltre le spiagge, una delle più interessanti opzioni di viaggio per queste vacanze di Pasqua all’insegna di un clima straordinariamente mite.
L’obiettivo nazionale è che sempre più stranieri possono venirne a conoscenza in modo e che cresca ancora il flusso turistico verso il paese.
Tuttavia, il Ministero chiede ai visitatori di contribuire alla tutela di questi luoghi.
In particolare egli ha chiesto di “lasciare che i siti naturali, nello stato in cui si trovano” e di denunciare il comportamento anti-sociale da parte di quei visitatori che interferiscono spesso negativamente con le specie della fauna selvatica, provocano incendi o altri danni.
Inoltre il MINAE (ministro de ambiente y energia) ha riferito che sono state organizzate operazioni di sorveglianza e controllo delle risorse naturali anche con blocchi stradali al fine di impedire la circolazione di specie animali protette e il trasporto illegale di legno.
In Costa Rica ci sono 160 aree protette, tra cui 8 parchi nazionali, 27 riserve biologiche, 67 rifugi della fauna selvatica nazionali, 13 zone umide, 31 zone protette e 9 riserve forestali, tra gli altri. Il totale ha raggiunto 1.339 ettari di aree protette, pari al 26,1% dell’intero territorio nazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *