Nuova normativa societaria e fiscale in Costa Rica

27/04/2012

Il Governo del Costa Rica ha da poco introdotto nell’ordinamento tributario una nuova imposta sulle imprese. Il ricavato di questa manovra entrerà nelle casse del Ministerio de Seguridad Pubblica, e servirà a finanziare dei progetti di contrasto alle attività illecite della criminalità organizzata.

I soggetti interessati da questa nuova imposta sono le entità aziendali, tra cui anche SRL, SA (Anonimo Corporation) ed EIRL (società a responsabilità limitata individuale), così come a qualunque filiale che rappresenti una società straniera iscritta nel Registro Nazionale del Costa Rica.

Per tutte le società che svolgono attività commerciale, registrate nell’Office Tax Administration della Repubblica del Costa Rica, la tassa annuale da corrispondere è rappresentata dal 50% del salario mensile medio di un dipendente del settore pubblico del ramo giudiziario.

Ogni anno, quindi, le active companies (quelle, cioè, che generano profitto) dovranno versare una quota pari circa a 347 dollari; le inactive companies (quelle, cioè, che non hanno business), invece, la metà; per gli enti non-profit, le cooperative, le associazioni e le piccole corporation sono previste delle esenzioni, ma dovranno risultare iscritte presso il registro del Ministero dell’Economia, Industria e Commerci.

Il provvedimento, contenuto nella Legge n. 9024, pubblicata il 27 dicembre 2011, è entrato in vigore il 1 aprile 2012. L’imposta è dovuta entro il 30 aprile 2012, ed è ripartita su nove mensilità, ma per gli anni a seguire sarà da corrispondere a gennaio per l’anno civile precedente. La legge prevede alcune misure transitorie, come agevolazioni fiscali. Non dovranno corrispondere l’imposta quelle società cancellate entro il 1 luglio 2012.

Se vuoi sapere se una società è attiva o inattiva ai fini fiscali, e quindi calcolarne l’aliquota contributiva, collegati al sito del Sistema de Identificación de Contribuyentes.

I commenti sono chiusi.