Un giro per le strade di Cartago, antica capitale del Costa Rica

14/06/2012

Situata nella verde e lussureggiante valle di El Guarco, alla base del Vulcano Irazù, Cartago è stata fino al 1832 capitale del Costa Rica. La città assunse il ruolo di capitale coloniale nel 1561, quando i conquistadores spagnoli decisero di spostarsi dalla costa atlantica verso l’entroterra. La sua posizione invidiabile, al pari di quella dell’attuale capitale San Jose da cui dista appena 25 Km, infatti, vanta un clima molto più mite e asciutto rispetto a quello costiero e terre fertili rese tali dall’effetto dei vulcani. Considerata tra le più antiche città del paese, Cartago è stata fondata nel 1563 da Juan Vásquez de Coronado, un governatore spagnolo.

Da sempre ritenuta una delle più belle città coloniali spagnole in Costa Rica, ancora oggi Cartago mantiene intatto il suo fascino. Oltre alle bellezze naturali della zona, la città di Cartago è una meta turistica fondamentale per la sua ricca storia. Uno degli edifici storici più conosciuti di Cartago sono le Ruinas de Santiago Apóstol. La chiesa, iniziata a costruire nel 1635 in onore del patrono della Spagna, nel corso dei secoli ha subito molti danni a causa dei terremoti che hanno colpito la regione e dopo diversi tentativi di ricostruzione è stata abbandonata nel 1910. Oggi le rovine della chiesa, peraltro ben tenute, fanno bella mostra di sé nel parco cittadino e sono diventate Monumento nazionale.  Anche una leggenda aleggia su queste rovine. Si narra che il fantasma di un sacerdote senza testa vaghi tra le rovina di Santiago Apóstol senza riuscire a trovare il giusto riposo.

Un importante luogo di pellegrinaggio a Cartago è la Basílica de Nuestra Señora de los Ángeles con le sue meravigliose vetrate dipinte. All’interno della Basilica si trova la statua della Vergine Nera, chiamata da tutti La Negrita. Ogni agosto milioni di Ticos (i nativi del Costa Rica) vengono da tutto il paese a pregare qui. Cartago è famosa anche per i suoi mercati domenicali, in cui si possono fare un sacco di ottimi acquisti ed assaggiare i piatti tipici costaricensi, come il “casado”.

opo avere visitato la città si può andare alla scoperta del suo ricco e magnifico territorio. Cartago sorge ad un’altitudine media sul livello del mare di 1435 metri ed è circondata da maestose montagne, fiumi e vallate. Da qui si può partire per un’escursione fino alla cima del Vulcano Irazù a 3432 metri di altitudine per ammirare il grande cratere ora trasformato in lago dalle acque verdi smeraldo, oppure alla conquista del Cerro Chirripo la vetta più alta dell’America Centrale.

2 risposte a “Un giro per le strade di Cartago, antica capitale del Costa Rica”

  1. alex ha detto:

    mi trovo in costa rica da due settimane mi veramente piaciuta parlo poco la lingua spagnola pero la capisco bene mi piacerebbe impararla bene,mi piacerebbe stabilirmi in questo paese,con l’idea di fare qualche attivita mi potete dare informazioni come potrei fare vi ringrazio immensamente

  2. BILLI ha detto:

    Ciao Alex in che zona sei del Costa Rica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *